SILVIA ROMANO SAREBBE IN SOMALIA. SERVE AGIRE E NON SPEGNERE I RIFLETTORI ADESSO

DI LEONARDO CECCHI

Oggi sembra arrivata la conferma: Silvia Romano sarebbe in Somalia. Sotto sequestro di un gruppo jihadista. E noi non possiamo dimenticarci di lei. Non possiamo far finta di niente. Soprattutto oggi, che è arrivata questa conferma di una pista.

Serve agire. Serve fare tutto il possibile e anche di più. Per questa ragazza che era andata a fare del bene dove c’era bisogno. Per questa ragazza solare di 24 anni che potrebbe essere nostra sorella, figlia, amica o compagna. E che si trova ora in un inferno in terra.

Alla politica e ai media diciamo: l’attenzione serve adesso. Non permettiamo che si spengano i riflettori. Parliamone e teniamo tutto acceso.