45500, E’ IL NUMERO PER VENEZIA, PER CAPIRE QUANT’È BELLA LA SOLIDARIETÀ

DI VANNI CAPOCCIA

La Protezione Civile, in collaborazione con diversi operatori di telefonia fissa e mobile (iliad compresa) ha attivato il numero solidale 45500 a favore di Venezia.

2 euro, inviando un SMS o effettuando una chiamata da rete fissa al 45500, le somme raccolte dagli operatori telefonici saranno versate, senza alcun ricarico, su un conto infruttifero aperto presso la Tesoreria Centrale dello Stato in favore della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Venezia è un patrimonio dell’umanità come lo è la chiesa di Notre Dame a Parigi bruciata recentemente. Per la cattedrale di Parigi è scattata una solidarietà nel mondo per Venezia deve accadere la stessa cosa e l’esempio dobbiamo darlo per primi noi italiani.

Si proprio noi italiani. Tutti noi italiani senza farci far velo dalle tangenti di Galan, dalle responsabilità di chi governa il Veneto da decenni come la Lega, da Salvini, dal disprezzo verso l’Italia spesso manifestato da tanti veneti.

Già il governo ha stanziato dei denari per i veneziani, denari degli italiani che pagano le tasse e questo dovrebbe far riflettere chi giustifica e chi pratica l’evasione fiscale.

Una raccolta nazionale di fondi per Venezia, città simbolo di quest’alluvione come Firenze lo fu dell’alluvione (appunto) di Firenze, aiuterà non solo materialmente Venezia ma anche a voler bene al nostro Paese, alle nostre bellezze, al paesaggio, all’ambiente. Aiuterà a far capire quant’è bella la parola solidarietà.

Visualizza immagine di origine