CHIAMBRETTI TORNA IN TV CON LA REPUBBLICA DELLE DONNE

Piero Chiambretti con il suo inconfondibile stile , ritorna con
la“Repubblica delle donne” dal 26 novembre Rete 4 .
(Toto Torri)

Piero Chiambretti, con la “Repubblica delle donne”, come da
alcuni anni, ripropone l’universo femminile che lo rapresenta, con
la sua acuta ironia, astuzia, l’ irriverenza sempre graffiante e
garbata.

“La Repubblica delle donne”, è’ un varietà show , che si
propone di divertire intelligentemente e di esplorare con
ironia la personalità , soprattutto il pensiero donna, che non
riusciriremo mai a scoprire. Per far questo Chiambretti , uomo di
spettacolo, il suo stile, è nel dialogo, battute fulminanti, la
profonda conoscenza del mondo donna, ha chiamato a
collaborare personaggi diversi, ma tutti con esperienza e un
bagaglio culturale, diversificato,da Iva Zanicchi, a Cristiano
Malgioglio, a Francesca Barra una splendida signora, moglie di
Claudio Santamaria, cognome garanzia e il principe degli
opinionisti Alfonso Signorini..
Un vero personaggio che con la sua cultura, la sua personalità , il
modo di porsi e la sua inconfondibile ironia, riesce sempre a
emergere da primo della classe, che lui cerca di occultare.
Per ll piemontese Piero Chiambretti, sfrenato tifoso del Torino e
meno male,dirigenti, capoccioni televisivi e certa stampa
periodica, lo hanno sottovalutato, forse un personaggio difficile
,troppo intelligente, fuori dal coro, mai al posto giusto al

momento giusto, mai opinionista in altre trasmissioni, se ne
frega, ha capito che in giro come diceva il grande Ennio Flaiano,
“Mi circonda , un mondo pieno di stupidità, ecco perchè
preferisco la mia”.
Lo ricordo al  Festival Sanremo,a penzoloni, legato
come un capretto ad una corda , un breve show esilarante. Sotto
con aria stupita il re della Tv, Mike Bongiorno al cielo sul palco
dell’Ariston Piero, poteva essere una gag,, fu invece una breve lezione di televisione.
Bongiorno, che interloquiva con Piero: un dialogo fra loro,
assente la platea e il mondo eurovisivo, una lezione di stile, aì
grandi basta una fune, agli altri non bastano effetti speciali da
guerre stellari.
Piero Chiambretti è troppo raffinato, intelligente , acuto , non lo
capiscono e lui è disincantato , non ha voglia di porsi, non ha
bussato ed oggi se non bussi referenziato, conti zero, il talento
poi, è importante mi manda chi, oggì, come ieri da gattopardiana
memoria “Se vogliamo che tutto rimanga come è,bisogna che
tutto cambi”.
Piero in pratica se ne frega a questo punto , oggi e’ felice con la
sua meravigliosa Margherita, “mi ha cambiato la vita” e se lo dice
Piero, funziona. Non dal tronista , o un X di un qualsiasi
Reality, che vanno con figliolanza e lacrime e riescono perfino a
commuoversi nel salotto D’Urso, sono i geni del nulla,lei sì che
ha capito tutto , come si prende il mondo di oggi. Basta
apparire,anche se poi  non scaturisce niente.

Piero, invece, lo dice a casa sua ,alla moglie e a Margherita, che
“gli ha davvero cambiato la vita” e c ‘è da crederci.