IL NUOVO SANSONE VUOLE FAR CROLLARE IL GOVERNO NO-SALVINI?

DI GILBERTO SQUIZZATO

Che una componente del governo possa sentirsi rappresentante di alcuni precisi gruppi sociali e sentirsi in dovere di tutelarne gli interessi è del tutto legittimo. Suscita perplessitá il fatto che invece di trattare in forma riservata all’interno della coalizione per ottenere la miglior mediazione possibile l’una o l’altra componente esibiscano pubblicamente nei media la pretesa del rispetto inderogabile di quegli interessi di parte come strumento ricattatorio di minaccia e ostilitá preventiva, con la conseguenza di rendere ancora più fragile -e soprattutto screditare- il fragile e precarissimo equilibrio dell’attuale governo, una possibile alternativa al “tutto il potere subito a Salvini” che uscirebbe dalle urne. Su queste basi e con questi metodi non è facile pronosticare lunga vita al governo attuale. Ma non è detto che non possa accadere l’improbabile, cioè una difficile navigazione del Conte 2. Ciò che invece mi impedisce di sperarlo è il gioco ambiguo e fosco di Renzi. Che cosa significa la sua dichiarazione che il governo può durare “con o senza Conte” se non la volontá esplicita di far naufragare questa fragile flottiglia appena salpata (a parole) per i lontani lidi del 2022? Ma perché farla salpare (come ha voluto Renzi coi suoi) se subito la si manda contro gli scogli? Questa non è la perfida astuzia di Craxi-Ghino di Tacco che sapeva far valere I voti socialisti per condizionare la DC. Questo o è un irresponsabile gioco al massacro o un’ulteriore illusione del capo di Italia viva. Perchè sapendo bene che dopo il Conte 2 non ci potrà essere un Renzi 2 vuole andare a votare anche senza una nuova legge proporzionale che gli garantirebbe di mantenere almeno una decina di seggi invece di essere cancellato dal “suo” Rosatellum oggi in vigore? Chi si ostina a fargli credere di essere il Macron italiano, quando quello francese patisce una rovinosa perdita di consenso a casa sua? Non consulta istituti di analisi dell’opinione pubblica che gli direbbero come sia stragrande l’area degli elettori che non si fidano più di lui? Perché ha voluto far nascere il Conte 2 per consegnare pochi mesi dopo l’Italia per 5 anni a quel Salvini con cui ha pareggiato nel confronto televisivo ma lo che sbaraglierebbe nelle urne con un umiliante 10-1? Qualcuno riesce a spiegarmi la machiavellica steategia del disegno di Renzi che a me appare solo iper-egoica e dunque suicida? É lui il prossimo Sansone della fragilissima democrazia italiana? (PS. Non capisco neppure perché Pd, 5S e Leu decidano di replicargli pubblicamente invece di mandargli a dire in forma riservata dalla Boschi: “Prego, se vuoi accomodati e fai cadere il governo quando vuoi.” ) Vi prego: se intervenite, astenetevi da giudizi sommari, ingiurie o slogan ideologici. Aiutatemi invece a capire.