IL PRIMO NATALE SECONDO FICARRA E PICONE. SI RIDE A UN PASSO DAL PRESEPE

 

DI TOTO TORRI

Salvatore Ficarra e Valentino Picone, nascono nel 1971 a Palermo. Stesso anno e si corrono dietro solo di qualche mese. Dal 1993 fanno coppia, un sodalizio di gran successo dovuto ad un bel talento, a quella bella ironia sottile , pungente, mai volgare, che riescono a far risaltare nel loro teatro e in Tv. Una coppia mai scoppiata, anzi, nel tempo, è maturata, più coesa, raffinata, improvvisano e si capiscono con uno sguardo: gavetta in locali di provincia ,piccole televisioni locali e teatrini per assaggiare il pubblico.
Debuttano in tv nel 1999 con “Gnu” su Raitre, poi con la Dandini su Raidue, Zelig e Zelig Circus su Italia Uno. Diventano popolari, piacciono ed è da qui che parte la loro consacrazione. Sono esperti cabarettisti, grande scuola di recitazione. Attori brillanti, ironici intrattenitori, i due siciliani li unisce stima e amicizia discreta, mai invadente. Da 25 anni insieme, non si sono mai permessi di rubarsi una scena o una battuta. Rispetto assoluto e in breve tempo, in tutta Italia, sono riusciti a cogliere un successo immediato, tanto che un esperto uomo di spettacolo, un autore intelligente, come Antonio Ricci da anni li ha voluti nella sua scuderia , raccogliendo ottimo riscontro di auditel e share, in quel telegiornale satirico, “Striscia la Notizia”, che da anni domina la scena serale televisiva.
Ficarra e Picone , sono intelligenti, riescono a captare i gusti del pubblico e la loro comicità fa sempre centro. Sceneggiatori, registi, attori con Giuseppe Tornatore in ” Baaria”, Fausto Brizzi in “Femmine contro maschi”, una decina di prestazioni cinematografiche e altrettante regie, sono una coppia comica, brillante, che riesce ad eccellere nelle varie discipline. In questi giorni, esattamente il 12 dicembre, è in uscita il loro ultimo film “Il Primo Natale”. Indubbiamente una buona dose di coraggio hanno avuto autori e distribuzione, dove le produzioni buttano sul mercato il meglio, per accaparrarsi il riscontro al botteghino che purtroppo risulta sempre assai magro.
Ficarra e Picone, tornano sul grande schermo con questa storia natalizia, anche rassicurati dal periodo di permanenza in sala che la Medusa distribuzione gli garantisce.
La coppia, giunta al suo settimo film, arriva dal successo cinematografico del 2017 “L’ora legale”. Ficarra e Picone nella favola hanno, per la prima volta, due ruoli totalmente diversi. Salvo Ficarra è un ladro di arte sacra e Valentino Picone un prete che, ben presto, si renderanno conto di vivere nell’era del primo Natale di tantissimi secoli fa. Da buoni fedeli si mettono in viaggio, alla ricerca di Mamma Maria e Giuseppe, cercheranno di garantire, in questo modo, una buona nascita al bambinello Gesù. Ma re Erode, non ci sta, accanito anti Cristo e dei cristiani, li cerca per giustiziarli e da qui partirà una caccia accanita per scovare i due che vanno incontro alla Madonna, in groppa ad un piccolo somarello. Al termine, come la storia tramanda, avverrà la buona nascita e così si celebrerà “Il primo Natale” con Ficarra e Picone, “Re Erode” Massimo Popolizio e “Rebecca” Roberta Maffei con un Buon Natale a tutti.