TOLO TOLO, ECCO IL NUOVO CHECCO ZALONE

DI TOTO TORRI

Luca Pasquale Medici,miracoloso, 73 milioni di euro in 4 film ed
era esordiente.Lui è Checco Zalone ‘a cozza, cozzolone, ma è un
superman.
(Toto Torri)
A cozza, cozzolone, è un pugliese,non abita neanche a Bari, ma a
Capurso,prima periferia del capoluogo.
Strani,curiosi, furbi questi baresi, osano come pochi : “Se a Parigi
ci fosse lu mare, sarebbe na’ piccola Beri!”,(chiedo scusa). Mica
male, un attimo modesti, non tanto, perché un gran testimonial
si para davanti, è a’ cozza, o cozzolone , Checco Zalone, che in
realtà  è un Superman, incassa ai suoi esordi , 4 film ,173 milioni
di euro, cifra da capogiro, soprattutto di questi tempi. Il suo
vero nome sa di borghese , Luca Pasquale Medici,che lo porta
dritto a Superman, che non fa miracoli, ma fatti, risulta il primo
al botteghino.
Checco ,aria e atteggiamento vago, cado dalle nubi, titolo anche
del suo primo film ,ti fa pensare,non può essere, invece è vero.
Checco, a’ cozza, sa fare tutto: Comico, cabarettista,attore,
conduttore televisivo, radiofonico, imitatore bravissimo,
musicista,cantautore, (6 Album, una quarantina di
singoli),sceneggiatore e buon ultimo, ( mancava), regista.
Gennaro Nunziante , il direttore dei primi suoi 4 film, alla novità
ultima di Checco, sembra sia svenuto e ti credo.
Checco colma la lacuna , si mette a sceneggiare e dirige il quinto
film della sua carriera, con titolo incomprensibile:”Tolo, Tolo”.

Non è cosl,”tolo, tolo”, è l’esclamazione di una piccola africana,
all’apparizione di Checco Zalone,in pieno deserto, con Bermuda,
mocassini, short camicia, senza cappello e sullo sfondo tribolare
una vecchia carretta diesel, strasbordante pacchi , pacconi, legati
con corda, valigie enormi di cartone, bagagli ,(ed è anche il
manifesto ufficiale di “Tolo Tolo”), dei tanti migranti in marcia
verso il mare e il male libico, aguzzini, stupratori e scafisti ladri,
senz’anima daranno l’ultimo crudele battesimo del mare, che
affronterranno in un viaggio su logori gommoni , vecchie carrette
del mare, senza fortuna, verso l’Italia e poi chissà con quali
speranze.
Checco Zalone , valido cantautore, ha chiamato proprio,
“Immigrati”il singolo che fa parte della colonna sonora del film.
E’ la storia ironica , mai pietosa, con la quale Checco,
rappresenta la giornata di un italiano alle prese con un
immigrato ,è stato girato il video clip a Roma, Salario, nello
stesso fabbricato, dove un nostro grande regista , Ettore Scola,
diresse un film epocale, “Una giornata particolare”, con due star
mondiali, Mastroianni e la Loren.
“Immigrati”, Video Clip, è con Emanuela Fanelli ,sua moglie nel
film,l’immigrato è Maurizio Russo.
”Tolo, Tolo”, invaderà le sale dal primo gennaio 2020,prodotto
da Taodue Valsecchi, un grande , coraggioso produttore ,
distribuito dalla Medusa.
Non si sa niente sulla storia del film,segretissimo a tutti,sembra
sia la storia di un comico napoletano che vive sotto scorta, un

boss potente malavitoso è sulle sue tracce,ma al momento che al
napoletano toglieranno la scorta , i due ex nemìci, diventeranno
compari di avventura e chissà quali saranno e quante saranno le
loro acrobazie per riuscire a sopravvivere.