mattarella con gli studenti

MATTARELLA AGLI STUDENTI: ‘ EVADERE LE TASSE È UNA COSA INDECENTE’

Mattarella: evadere le tasse è cosa indecente

DI CHIARA FARIGU

Mattarella: Chi non paga le tasse è uno sfruttatore.

Che vive alle spalle di chi invece rispetta le regole e fa il proprio dovere. Contribuendo come può (spesso più di quel che può e dovrebbe, ma questa è un’altra storia) al mantenimento dei servizi comuni, come scuole, ospedali, uffici pubblici.

Sfruttatore e parassita, dunque Che per giunta crede di essere furbo e perché no anche nel giusto.

L’evasione fiscale costa circa 119 miliardi

‘E’ una cosa davvero indecente. Senza l’evasione ci sarebbero più soldi per gli stipendi e per la pensioni. Non solo, si potrebbero abbassare le tasse a chi le paga’, la risposta secca del presidente Mattarella agli studenti in visita al Quirinale. Circa 119 miliardi. E’ questa la cifra data dall’evasione fiscale. Una somma tanta, grossa, enorme. Vergognosa.

‘Presidente perché è così difficile combattere la piaga dell’evasione fiscale?, ha chiesto uno studente.

Per un’insieme di motivazioni difficili da scalfire. Che vanno da problemi legati a norme, interventi, verifiche, ma soprattutto a un fatto culturale, di mentalità degli italiani.

Un male atavico, l’evasione fiscale.

Presente nel DNA dei furbetti (grossi e piccoli) che comunque la si metta riescono a farla franca. Sempre.
Perché loro sono loro, quelli che sanno stare al mondo, mentre noi, lavoratori dipendenti e pensionati ( le due categorie certe che le pagano) siamo i cornuti e mazziati. Però onesti (anche se per statuto)