VERDELLI RESTA DOV’È, CALABRESI FUORI GIOCO. NUMERO UNO DI GEDI: AGNELLI O JOVANE?

DI GIORGIO LEVI

Tramonta anche l’ipotesi di silurare una volta per tutte Ezio Mauro, Eugenio Scalfari e Corrado Augias (Los Tres Caballeros) che John trova leggermente invecchiati per stare ancora sul mercato editoriale, così inafferrabile e volubile. Voci che filavano in questi giorni e poi sono svanite.

La fantasia corre veloce anche per l’ipotesi di Ceo della nuova Gedi. Alcuni gossipano su Pietro Scott Jovane,  uomo di fiducia di Elkann, che aveva voluto alla guida di Rcs per riportare sul sentiero dell’equilibrio finanziario i conti del gruppo che edita Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport. Manager che potrebbe sostituire Laura Cioli, che  aveva preso il posto proprio di Scott Jovane in Rcs a fine 2015.

Altri invece puntano su Andrea Agnelli, attuale presidente di Juventus, le cui quotazioni sono in salita, uomo a cui Jaki è legato, non solo da ragioni di parentela, ma anche per le capacità manageriali che Andrea ha dimostrato in questi anni.