ADDIO A GIAMPAOLO PANSA

DI ALESSANDRO GILIOLI

Ciao Giampaolo.
Per tutte le volte che avrei voluto litigare con te ma ho taciuto perché mi sentivo comunque nano di fronte a gigante; e perché con me eri sempre gentile, perfino affettuoso, e hai tenuto sulle ginocchia mio figlio Gabo ancora piccolo.
Per il resto, quanto mi hai fatto incazzare sulla politica; e quanto – comunque – avrei voluto saper scrivere fluido come te.

Scompare a 84 anni un grande protagonista del giornalismo del Novecento. Per L’Espresso, di cui è stato condirettore, ha composto ogni settimana il suo Bestiario, ha inventato una mostruosa creatura mitologica, Dalemoni. E ha scritto il suo articolo più dolente, dopo la strage di mafia di via D’Am…