RATZINGER E RUINI NO AL SACERDOZIO DEI PRETI SPOSATI

DI ROBERTO SCHENA MICHELE

La vera ragione per la quale Ratzinger e Ruini si oppongono al sacerdozio dei preti sposati e invece Bergoglio sembra accettarlo, è che la confessione cattolica finirebbe con annullare le distanze dalle altre confessioni, ortodossa in particolare, ma anche anglicana e si avvicinerebbe perfino a quella luterana. Non rimarrebbe che il divorzio a separare i cattolici da tutti gli altri, semplicememte non dovrebbe più essere considerato un sacramento. D’altra parte non lo è stato più o meno fino all’anno Mille o 1100, adesso non ricordo. Questa è la vera rivoluzione spirituale. In prospettiva porterebbe il mondo cristiano tutto a riunificarsi. A decidere, in ultima istanza, sono i fedeli, occorrerà un secolo di riflessioni, quantomeno.

Visualizza immagine di origine