LA GUERRA AD AL-SHABAB IN SOMALIA E QUEI 120 SOLDATI ITALIANI

DI ENNIO REMONDINO

Tra i più feroci gruppi terroristici jihadisti affiliati alla storica Al-Qaeda, attentati feroci, 92 molti meno di un mese fa nella capitale Mogadiscio. A quei 120 militari italiani della ex colonia. Uno spunto da Mirko Molteni in Analisi Difesa, Enduring freedom. 14 ottobre 2017, un kamikaze alla guida di un autocarro pieno di esplosivi si fece esplodere tra la folla di Mogadiscio causando 587 morti. Il 28 dicembre scorso, sempre Mogadiscio, autobomba, 92 morti e 130 feriti. Il 5 gennaio nel vicino Kenya, attacco alla base americana di Camp Simba, tre americani e sette kenyoti uccisi. E l’8 gennaio, ennesima autobomba a Mogadiscio, vicino a un posto di blocco nell’area del Parlamento: 4 morti e 5 feriti. Messaggio all’Assemblea che il 26 dicembre ha approvato una nuova legge elettorale per arrivare nel 2020, alle prime elezioni democratiche dopo decenni. «Se mai le condizioni generali di sicurezza lo permetteranno», annota Mirko Molteni su Analisi difesa… CONTINUA SU REMOCONTRO:

La guerra ad al-Shabab in Somalia e quei 120 soldati italiani