LE NOTIZIE DEL GIORNO sabato 25 gennaio 2020

DI CHIARA FARIGU

VIRUS CINA: 41 le vittime, cordone sanitario per 56 milioni. Tre casi di contagio in Francia. La Cina ha ordinato misure a livello nazionale per identificare i casi sospetti del coronavirus su treni, aerei e autobus poiché il bilancio delle vittime e il numero di pazienti è aumentato in maniera spropositata: 41 le vittime, 15 i decessi nelle ultime ore. Pechino ha esteso il cordone sanitario volto a circoscrivere l’infezione, precisando che i provvedimenti riguardano ora 56 milioni di persone. Tre casi di coronavirus confermati in Francia: sono i primi in Europa. Lo annuncia il governo francese.

VIRUS CINA, Xi Jinping: ‘Situazione grave, sta accelerando’. Il presidente cinese Xi Jinping ha parlato di “situazione grave” di fronte al diffondersi del nuovo coronavirus nel suo paese. Le sue parole, ha riferito la televisione di stato, sono state pronunciate durante una speciale riunione del Comitato permanente del Politburo. Xi ha avvertito che la diffusione del virus “sta accelerando”

 

VIRUS CINA, ISS: “No rischi da persone, cibi o merci cinesi”. “La comunità cinese che vive in Italia è una comunità che, appunto, risiede in Italia, mentre le persone a rischio sono quelle che sono state nelle zone interessate della Cina negli ultimi 15 giorni”. Inoltre, “attualmente non abbiamo evidenze che il coronavirus si trasmetta attraverso il cibo o per via alimentare o anche da oggetti inanimati come giocattoli, vestiari o altri tipologia di materiale”. A precisarlo è il presidente dell’Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, in un video web che fa il punto sul coronavirus.

 

REGIONALI, domani si vota, governo alla prova. Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23 e lo spoglio inizierà immediatamente dopo la chiusura dei seggi.  Ultimi fuochi, ieri sera, della campagna e oggi silenzio elettorale alla vigilia del voto in Emilia Romagna e in Calabria. Meloni: lunedì citofoneremo a Conte. Zingaretti con Callipo: “La destra per raccattare voti diffonde odio”

 

SARDINE, tuffo al Papeete: “Chi non vota resta spiaggiato”. Saltato il flash mob che le Sardine avevano programmato oggi alle 12 al Papeete per il divieto della Questura, i 4 di Bologna – Mattia Santori, Andrea Garreffa, Roberto Morotti, e Giulia Trappoloni – non rinunciano a lanciare il loro messaggio dal Papeete, lo stabilimento di Milano Marittima scelto per lanciare la loro sfida a Salvini alla vigilia delle elezioni emiliano-romagnole. Lo fanno via Facebook, postando una foto che li ritrae mentre si tuffano nell’Adriatico. In primo piano, un grosso pesce giallo di cartone ‘spiaggiato’ e poi la frase “Chi non vota resta spiaggiato

ZAGREBELSKY : “Citofonata ricorda la notte dei cristalli”. “Quel gesto, che fa un certo ribrezzo, che ha fatto un leader politico andando a suonare un citofono è molto simile a quello che accadde in Germania nella tragica notte dei cristalli, quando gente comune, e non un leader politico, era stata autorizzata e incitata ad andare nei luoghi dove vivevano e lavoravano gli ebrei per stanarli e metterli alla gogna.”.

 

IRPEF: “partite Iva tartassate”. Le partite Iva pagano più Irpef dei dipendenti e dei pensionati. Secondo i dati relativi alle dichiarazioni dei redditi del 2018, infatti, l’Irpef media versata dai lavoratori autonomi è di 5.091 euro, quella in capo ai lavoratori dipendenti di 3.927 e quella dei pensionati di 3.047. E’ quanto emerge da un’analisi della Cgia di Mestre.

 

ROMA, Scontro tra bus e auto, morti due ventenni. Due giovani, 20 e 21 anni, sono morti a seguito di un incidente stradale avvenuto sulla via Tiburtina, altezza civico 330, vicino a Tivoli. Lo scontro è avvenuto tra un bus Cotral e un’autovettura. Sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Roma: ancora da chiarire la dinamica dell’incidente.

 

OMICIDIO SACCHI, il papà di Luca: ‘Anastasiya responsabile morale’. ‘Ci sono dei responsabili materiali che meritano di scontare il massimo della pena e poi c’è chi, per la morte di mio figlio, ha una responsabilità morale. Quella persona è Anastasiya che si è portata via Luca e ha permesso che accadesse tutto questo’.

 

SAVIANO: “Il tempo eroderà le bugie leghiste”. Il tempo eroderà le bugie leghiste, le parole d’ordine usate per mascherare i finanziamenti sottobanco, le frodi. Le prossime generazioni si chiederanno: ma davvero qualcuno ha creduto in questa persona? Il Paese era cosi disperato da farsi illudere da tanta vuota demagogia?” così lo scrittore Roberto Saviano su twitter a commento della causa persa da Salvini nei confronti del settimanale L’Espresso sui 49 milioni della Lega.

 

PRESIDENTE IRAQ a Mattarella: “C’è il rischio che l’Isis vada in Libia. Serve immediatamente la piena sovranità ed indipendenza dell’Iraq perché c’è “il rischio che le tensioni nell’area mettano in secondo piano la lotta al terrorismo” e che quindi Daesh realizzi “il passaggio in Libia”. È l’allarme lanciato dal presidente iracheno Barham Salih in un incontro al Quirinale con il presidente Sergio Mattarella. Si è trattato di un incontro definito “molto cordiale” da fonti del Quirinale. Mattarella da parte sua ha auspicato un incremento della collaborazione” tra Italia e Iraq.

 

 

CASO REGENI, quattro anni fa la scomparsa del ricercatore friulano. Partito per un dottorato Giulio Regeni era scomparso il 25 gennaio 2016. Il suo corpo senza vita, era stato ritrovato 9 giorni dopo, il 3 febbraio, lungo la strada che collega Il Cairo ad Alessandria.  La famiglia del ricercatore, continua a chiedere fermezza, da quattro anni e a 4 diversi governi italiani. Fermezza nei confronti delle autorità de Il Cairo. Impegno, responsabilità, e da sempre il richiamo dell’ambasciatore italiano in Egitto. Ma nulla si è mosso come se la ragion di stato avesse schiacciato l’esigenza di verità.

GIUSTIZIA, l’Anm: “No a sanzioni e tempi strozzati nei processi”. “L’idea di sanzioni disciplinari che colpiscano i magistrati che sforano i tempi previsti” per la durata dei processi “è irricevibile da ogni punto di vista“. Così Luca Poniz, presidente dell’Associazione nazionale magistrati, nel suo intervento in apertura del comitato direttivo centrale, riferendosi alle ipotesi di sanzioni per le toghe che non rispettano i tempi dei processi, contenute nella bozza di riforma del ministro Alfonso Bonafede. “E’ una valutazione demagogica che dà l’idea di una predeterminazione dei tempi, come se il mancato rispetto dipendesse dai magistrati, una sorta di negligenza staccata da valutazioni fattuali’’, ha aggiunto Poniz.

 

BEPPE GRILLO annulla tour ‘Terrapiattista’. Il fondatore del M5S, in un post sulla sua pagina Facebook, spiega di doversi fermare per sottoporsi a un intervento chirurgico.

 

IMPEACHMENT, dem chiudono accusa: “Trump è un dittatore”. E’ un dittatore, e questa è un’altra ragione per cui deve essere rimosso dall’incarico”. E’ quanto ha detto Jerrold Nadler, il presidente della commissione Giustizia della Camera, intervenendo in aula al Senato nell’ultimo giorno di presentazione da parte dei manager democratici degli argomenti dell’accusa nel processo di impeachment a Donald Trump.

 

TURCHIA, scossa di terremoto di 6.8, almeno 18 morti. Una scossa di terremoto di magnitudo 6.8 ha colpito stasera la provincia turca di Elazig, nell’Anatolia orientale. Lo riferisce l’osservatorio sismologico di Kandilli a Istanbul, secondo cui il sisma è avvenuto a una profondità di 10 km. La protezione civile turca ha inviato squadre di soccorso sul campo.  Ci sono stati almeno 18 morti a seguito della scossa. Nei distretti dove si è registrato l’epicentro ci sono anche diversi edifici distrutti.

 

APPLE CONTRO UE: “No a caricabatterie standard”. L’ipotesi Ue di standardizzare i caricatori per tutti i tipi di smartphone e dispositivi di Tlc non piace alla Apple. “Riteniamo -ha fatto sapere l’azienda di Cupertino in una nota – che una regolamentazione sulla standardizzazione dei connettori installati in tutti i tipi di smartphone soffocherebbe l’innovazione invece di incoraggiarla, e danneggerebbe i consumatori in Europa e l’economia in generale”

 

SANREMO 2020, Junior Cally rompe il silenzio: “Mi dispiace se ho ferito qualcuno”. “E’ da qualche giorno – scrive il rapper di Focene – che rifletto su quanto sta accadendo intorno a me. Quello che accade è che moltissime persone si sono sentite offese da alcuni testi da me composti in passato e dalle immagini che li hanno accompagnati. Ho provato a spiegare che era un altro periodo della mia vita e che il rap ha un linguaggio descrittivo nel bene e nel male e rappresenta la cruda realtà come fosse un film. Purtroppo moltissime persone, forse che si avvicinano al rap per la prima volta, si sono sentite ferite. Me ne dispiaccio profondamente, non era e non sarà mai mia intenzione ferire qualcuno. Trovo insopportabile – sottolinea – la sola idea della violenza contro le donne, in ogni sua forma. Sono un ragazzo, un uomo che fa del rispetto, non solo delle donne, ma degli esseri umani uno dei suoi valori cardine. Mamma Flora è la persona più importante della mia vita e da qualche mese c’è Valentina al mio fianco: siamo complici, amici, ci amiamo e rispettiamo. Questa è la mia vita e questo spero sarà il mio Sanremo’.

 

SANREMO 2020, il cantante malato di Sla Paolo Palumbo sarà sul palco. Paolo Palumbo, 22enne oristanese malato di Sla, sarà al festival di Sanremo il 5 febbraio, per eseguire il suo brano (che era entrato comunque tra i 65 prefinalisti), con l’aiuto di un ‘comunicatore vocale’ che guida con gli occhi e di due conterranei, il rapper Kumalibre, che canterà con lui, e il cantautore Andrea Cutri, che dirigerà l’orchestra.

 

ADDIO A NARCISO PARIGI, VOCE DI FIRENZE. Lutto nel mondo del calcio, si è spento Narciso Parigi, musicista, artista e tifoso che ha portato il nome di Firenze e della Fiorentina nel mondo con la sua voce grazie alla ‘Canzone Viola’. Sul sito ufficiale del club, il presidente Rocco Commisso e tutta la Fiorentina hanno espresso il loro cordoglio per la scomparsa di Parigi, nato a Campi Bisenzio nel 1927.

 

SCI-COPPA DEL MONDO, tris in discesa femminile. Tripletta azzurra nella discesa femminile di Bansko, in Bulgaria. Elena Curtoni chiude in 1’29”31 davanti a Marta Bassino, +0”10, e Federica Brignone, +0”14. Quarta la leader della classifica mondiale, la statunitense Mikaela Shiffrin, +0”35. Per l’Italia femminile è il primo storico tris in ‘Discesa’: mai nella storia della Coppa del Mondo era successo che tre azzurre occupassero tutti e tre gli scalini del podio nella specialità.

 

IRAQ, scomparsi a Baghdad quattro operatori di una ong cristiana francese. Ore di apprensione per la sorte di quattro membri di una Ong cristiana francese, tre cittadini francesi e un iracheno, scomparsi a Baghdad da lunedì. L’allarme era stato lanciato ieri dall’organizzazione benefica Sos Chretiens d’Orient, Sos Cristiani d’Oriente. I quattro sono scomparsi vicino all’ambasciata francese nella capitale irachena, ha spiegato il direttore dell’organizzazione, Benjamin Blanchard, in una conferenza stampa a Parigi. Finora non è arrivata alcuna richiesta di riscatto.