ONE MOMENT IN TIME: L’11 FEBBRAIO DEL 2012 WHITNEY HOUSTON DIVENNE LEGGENDA

DI MARINA NERI

La mia età di oggi. Quarantotto anni. Bellissima. Immobile. Persa. Sola. Dentro una vasca da bagno. Occhi aperti sul mondo ma chiusi alla Vita. Solo le gocce di acqua e il sapone profumato a conoscere la verità.

Per il mondo il referto di un’autopsia: forse annegamento a seguito di collasso per cocktail di droga, antidepressivi, calmanti.

Calava il sipario. Su Whitney Houston, la star, the Voice. Calava il sipario su una donna e la sua solitudine ; le luci dei palcoscenici di tutto il mondo non erano riuscite a penetrare le notti che abitavano la sua anima.

Tante volte l’avevo vista splendente.

“Ogni giorno che vivo
Voglio che sia
Un giorno per dare il meglio di me
Io sono unica
Ma non da sola
Il mio giorno più bello
È ancora sconosciuto”

Non c’era invidia in me. Lei cantava per la mia anima inquieta, cantava per ogni donna non guerriera o nemica, ma amica nel comune destino di forza, di lotta, di conquista.

“Ho spezzato il mio cuore
per ogni cosa che ho guadagnato
Per assaggiare il dolce
Ho affrontato il dolore
Sono risorta e caduta
tuttavia attraverso tutto questo molto rimane”

La mia età… E quelle parole so che le aveva cantate per me, per ogni me che cadeva, si rialzava, amava, piangeva, vinceva, perdeva.

In quelle braccia aperta sull’ acuto vibravano le corde del mio essere, fiera di dire:-Canta la Vita. È una Donna!-

“Voglio un momento nel tempo
Quando sono più di quello che pensavo di poter essere
Quando tutti i miei sogni seguono un battito del cuore
E le risposte dipendono da me
Dammi un momento nel tempo
In cui gareggio col destino”

La mia età… La gara col destino. Era vicina, molto più vicina di quanto immaginassi. Lo start aveva sparato per lei, per me. Atlete. Senza allenamento o allenatore. Un traguardo lì davanti: One moment in time. Avere l’eternità fra le mani, anche per un attimo, è premio ambito, non da tutti. Lei ci riuscì. Salì sull’Olimpo e fu regina. Io corro ancora.

“E in quel momento
Sentirò
Sentirò l’eternita’….
Dammi un momento nel tempo
Quando sono più di quello che pensavo di poter essere
Quando tutti i miei sogni seguono un battito del cuore
E le risposte dipendono da me
Sei un vincente per tutta la vita
Se afferri quel momento
fallo splendere”

Lo hai afferrato quel momento Whitney? Lo hai cercato o lui è venuto a te? Di cosa gli hai parlato tenendolo fra le mani? Del successo? O dell’infelicita’? Del sole che nasceva e tramontava dietro i tuoi aerei o delle medicine, della roba, del misericordioso wisky?

La mia età…troppo presto per divenire una leggenda!

“Dammi un momento nel tempo
In cui gareggio col destino
E in quel momento
Sarò
Sarò
Sarò libera
Sarò, sarò libera”

Forse questo han taciuto le gocce d’ acqua in quella vasca. Libertà cercavi in quell’attimo nel tempo, e, tuo malgrado, ritorni oggi Leggenda.

Foto di Marina Neri