SCUOLE ELEMENTARI ALL’ AVANGUARDIA. I PICCOLI GIORNALISTI DI UMBERTIDE

DI ELENA CARUSO

Un ambiente studiato con l’intento di consentire agli alunni di agire come veri giornalisti, ciascuno con il proprio ruolo editoriale e con orari precisi, un luogo dove realizzare un bimestrale immergendosi in una realtà diversa da quella scolastica e vicina a quella lavorativa, una redazione vera e propria, con tutti i crismi, ma all’interno di una scuola primaria. “Di Vittorio News” è tutto questo, un progetto nuovo in Italia che nasce nel II Circolo “G. Di Vittorio” di Umbertide, guidato dal dirigente scolastico Angela Monaldi, e prende forma dopo anni dedicati alla realizzazione di giornalini scolastici pluripremiati.
L’idea è geniale, ma senza dubbio attecchisce su un humus già molto favorevole e consente di offrire un’opportunità in più agli alunni coinvolti nel lavoro di redazione, oltre a dare continuità e soprattutto stabilità alle diverse iniziative in ambito giornalistico che nel tempo sono state portate avanti dall’istituto.
L’ambizioso progetto di fondare all’interno della scuola “Di Vittorio” la prima redazione giornalistica “fisica” nella primaria, ha permesso di offrire un ambiente in cui poter svolgere attività giornalistica in maniera sistematica e strutturata. Ad ogni riunione di redazione i piccoli giornalisti buttano giù delle idee, prendono delle decisioni, si assegnano servizi o articoli da realizzare, approvano determinate scelte grafiche, inoltre analizzano le modalità, le linee stilistiche più adatte a comunicare al meglio una notizia, quindi si trovano frequentemente ad affrontare compiti dì realtà e ciò permette loro di utilizzare conoscenze e abilità già acquisite e di trasferire procedure e condotte cognitive in contesti diversi da quelli resi familiari dalla pratica didattica.
Il primo numero del “Di Vittorio News” è il frutto di questo lavoro, un “lavoro di qualità” come lo ha definito il presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria, Roberto Conticelli, presente all’evento inaugurale, il quale ha anche sottolineato il bisogno di poter contare sui giovani, in questo caso giovanissimi, capaci di sognare un mestiere di democrazia, che svela le carte e che racconta la verità. Un “progetto fantastico”, secondo il direttore dell’Ansa, Luigi Contu, che, intervenuto in collegamento Skype, ha reputato emozionante vedere bambini raccontare l’Italia e ha posto l’accento sull’importanza di informare ma soprattutto di leggere e informarsi per avere notizie sicure e certificate.
E l’intento della redazione “Di Vittorio News” è proprio quello di promuovere un “giornalismo che si fa con le scarpe”, camminando, raccogliendo e verificando in giro le informazioni, attraverso un bimestrale che coinvolge il territorio e, a breve, un telegiornale che produrranno interamente i bambini per l’emittente televisiva Trg, diretta da Giacomo Marinelli Andreoli, anche lui presente alla cerimonia inaugurale, insieme al responsabile dell’Ansa Umbria, Claudio Sebastiani, e al sindaco di Umbertide, Luca Carizia.