SULLA CRISI DEMOGRAFICA CHE COLPISCE IL NOSTRO PAESE

DI ENRICO ROSSI

Tutti, giustamente, preoccupati della crisi demografica che colpisce il nostro paese.
Si propongono tanti rimedi: contributi, detassazioni per i figli, più servizi e più asili nido. Benissimo.
Ma colpisce che tanti commenti evitino di dire le due cose, a mio parere, più importanti:
1- se il lavoro dei giovani continuerà a mancare o sarà prevalentemente precario sarà difficile che si facciano più figli,
2- se non accettiamo l’immigrazione regolando e integrando chi viene onestamente per lavorare e avendo una politica per l’accoglienza tante nostre culle necessarie per evitare il crollo demografico saranno lo stesso vuote.
Per il primo punto si deve riformare il mercato del lavoro, superare il jobs act e fare del tempo indeterminato la forma prevalente delle nuove assunzioni.
Per il secondo punto occorre cancellare i decreti Bossi e Fini e i decreti Salvini che impediscono una regolare immigrazione in Italia, creano immigrati clandestini e impediscono di fare una politica dell’accoglienza.