UN PAESE CHE HA PAURA DEL FUTURO

DI ENNIO REMONDINO

Numero che reccontano un Paese che ha paura del suo futuro. Analisi non inedita dell’Istat su un paese dove nascono sempre meno bambini (435 mila nel 2019, mai così pochi), e dove il «ricambio naturale», il soldo tra nascite e decessi, è il più basso degli ultimi 102 anni. Proviamo a dirlo diversamente: ‘entrate uscite’, nati e morti, 212 mila morti in più rispetto ai nati.  Molti più funerali che culle e calo delòla popolazione costante nonostante la minacciata ‘invasione’ dei migranti: -116 mila persone in un anno.Italia più vecchia, Italia più piccola, Italia da dove scappare:  aumenta la fuga all’estero di tremila persone per un totale di 120 mila nel solo 2019.

«Chi è anziano come me ha ben presente l’abbassamento di scala della natalità nelle generazioni. Due generazioni prima della mia i figli erano numerosi; poi si sono ridotti ancora. E questo è un problema che riguarda l’esistenza del nostro paese» ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella…. CONTINUA SU REMOCONTRO:

https://www.remocontro.it/2020/02/12/paura-di-futuro-italia-senza-figli-116-mila-in-meno-in-un-anno/?fbclid=IwAR2zVVzg9dazYOWZ5thceTqjpyi9PljTkHziWrpWv0MIIOqrtGWM79dbsVI