STRAGE IN GERMANIA IN DUE ‘NARGHILÈ BAR’, INCUBO TERRORISMO NAZISTA

DI ENNIO REMONDINO

Razzismo e  follia alle porte di Francoforte

  • La dinamica è di quelle cui ci hanno abituato le cronache statunitensi: un uomo armato entra in un locale pubblico e fa fuoco indiscriminatamente. Solo che questa volta l’obiettivo è preciso – la comunità turco-curda – e il teatro non è una cittadina della provincia americana, ma la Germania. Hanau, una città di circa 100 mila abitanti 20 chilometri a est di Francoforte, in Assia.
  • Secondo la polizia, sarebbe di undici morti e cinque feriti gravi il bilancio provvisorio di una strage avvenuta a Hanau, venti chilometri a est dalla capitale finanziaria. Il killer sarebbe arrivato intorno alle dieci di mercoledì sera in città su una macchina scura e avrebbe sparato all’impazzata in due diversi ‘shiha-bar’, locali dove si fuma il narghilè. Tra i morti anche lo stragista suicida.
  • L’uomo ha aperto il fuoco al “Midnight”, poi si è spostato in auto all’ “Arena Bar & Café”, in un altro quartiere. Lì avrebbe suonato il campanello, sarebbe entrato nell’area fumatori e avrebbe ricominciato a sparare alla cieca. Tra le cinque vittime del secondo attacco ci sarebbe anche una donna. Tra le vittime della mega sparatoria ci sarebbero dei cittadini di origine curda… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Strage in Germania in due ‘narghilè bar’, incubo terrorismo razzista