MARA CARFAGNA. LA PIÙ DIGNITOSA ESPONENTE DEL CENTRO-DESTRA

DI LORENZO FORLANI

Se quindici anni fa mi avessero detto che Mara Carfagna sarebbe stata anni luce la più dignitosa esponente del centro destra, avrei consigliato un medico bravo.
Viviamo in questi tempi qui. Io non so come Mara Carfagna sia entrata in politica e non mi interessa. So che a differenza di molti suoi colleghi, anche di recente battesimo, si è messa a studiare per colmare le evidenti lacune che aveva.
Ora è una persona seria, che sottolinea in modo anche elegante il becerismo di esponenti di una destra miserabile come quella rappresentata da Salvini, ricordando a tutti che si può essere di cdx o di dx senza far schifo, senza vendersi la dignità, senza rovistare nello stomaco della gente.
In un mondo ideale, o meglio normale, e non avviato alla distopia con pericolose sfumature naziste, politici come lei o come Calenda sarebbero degni avversari politici, esponenti di un fronte di cui nn condivido i valori di riferimento ma col quale nel caso si può parlare, discutere, scontrarsi nel merito. In un Paese sano.
Ca va sans dire, i due citati alle prossime elezioni otterranno, in aggregato coi loro due partiti, al massimo il 7%. Perché ormai le briglie sono sciolte