CORONAVIRUS: E IN USA NIENTE RESPIRATORI PER I DISABILI

DI GIOVANNI PAGLIA

Cosa succede quando non hai un Sistema Sanitario Nazionale e ti arriva addosso una pandemia?
Puoi escludere dalle cure i malati di atrofia muscolare spinale, come in Tennessee.
Oppure chi abbia problemi al fegato, al cuore o ai polmoni, come in Minnesota.
Oppure come in altri 8 Stati americani chiamare i medici a valutare il livello di abilità fisica e psichica di chi contrae il Covid-19.
In Alabama “i disabili psichici sono candidati improbabili per il supporto alla respirazione”, così come in Maryland e Pennsylvania, dove si escludono gli affetti da “disturbo neurologico grave”.
Togli il welfare e torna l’eugenetica.
Ci sia da monito, per oggi e per domani, mentre resistiamo accanto ai nostri medici.