IL GOVERNO NON ABBANDONI GLI ULTIMI

DI SANDRO RUOTOLO

 

Ho sempre detto che avrei rappresentato i problemi di Napoli e del Mezzogiorno al Senato della Repubblica. Oggi ho depositato un’interrogazione urgente rivolta ai ministri del Lavoro e dell’Economia in cui ho chiesto di promuovere interventi concreti per gli strati di popolazione specie al Sud e in particolare a Napoli particolarmente fragili ovvero i lavoratori della cosiddetta economia ‘non osservata’ cioè sommersa, in nero. Al Sud, e non solo, per la tragedia del Coronavirus rischiamo il collasso sociale. Penso agli effetti che si avrebbero sulle fasce più vulnerabili della popolazione, che non hanno avuto accesso al Reddito di Cittadinanza e neppure beneficiano delle tutele contenute nel decreto ‘Cura Italia’. Occorre disinnescare la guerra tra i penultimi e gli ultimi, nessuno dev’essere dimenticato. Penso ai lavoratori irregolari, a cottimo, i precari, gli invisibili, i senza nome, privi di diritti, di tutele e che non hanno rappresentanza alcuna. Ringrazio i colleghi parlamentari De Petris, Errani, Ferrara, Pittella, Valente, Morra, Nugnes, Buccarella che hanno sottoscritto l’interrogazione in cui chiedo con forza ai ministri di modificare le prossime linee d’intervento e riadattare lo strumento Reddito di Cittadinanza, al fine di fornire una forma di sostegno pubblico alla povertà determinatasi dalla situazione contingente da Coronavirus.