QUELLE ACCUSE DEL GIORNALE NOSTALGICO DI FRANCISCO FRANCO, SUI SOLDI CHE M5S AVREBBE RICEVUTO DAL VENEZUELA

DI ENRICO ROSSI

Io non voglio credere che il M5stelle abbia ricevuto i milioni di euro dal governo venezuelano , anche perché le accuse arrivano da Abc, un quotidiano spagnolo fatto dai nostalgici di Franco.

Mi colpiscono invece le amicizie e le affinità elettive che populisti, nazionalisti e sovranisti in genere hanno con regimi e con politici che seppure tra loro diversi sono uniti dal fatto di disprezzare o calpestare la democrazia parlamentare e i diritti civili.

Il M5stelle è stato entusiasta del regime di Maduro ma, con Grillo, ha anche apprezzato Orban, e, con Di Maio, non ha nascosto le sue simpatie verso la Cina.
Salvini invece si tiene stretto Putin e oltre Orban, per non farsi mancare nulla, abbraccia anche Bolsonaro.
I nipotini di Almirante e Meloni per darsi un tono, di recente, si entusiasmano per Trump.

Il PD governa con il M5stelle. A mio avviso discutere apertamente, incalzare e polemizzare con i pentastellati per un chiarimento sui temi della politica internazionale farebbe un gran bene alla democrazia e farebbe emergere con chiarezza che questa alleanza è l’unica che garantisce al Paese un solido ancoraggio all’Europa, contro il rischio di avventure della destra a guida Salvini.