L’ONU COMPIE 75 ANNI PORTATI CON FATICA

DI ENNIO REMONDINO

l 26 giugno 1945, a San Francisco, cinquanta stati firmarono lo statuto delle Nazioni Unite, accomunati dalla volontà di non ripetere “mai più” gli errori del passato. Settantacinque anni dopo, l’Onu si trova alle prese con la stessa impotenza che aveva colpito la Società delle Nazioni tra le due guerre mondiali, come testimoniano i conflitti in Siria e in Libia.

Ma torniamo a quel momento storico del giugno 1945. La seconda guerra mondiale non era ancora finita, e lo scontro nel Pacifico sarebbe andato avanti per altri due mesi. Eppure il mondo pensava già alla ricostruzione. In uno slancio di cooperazione, statunitensi e sovietici avevano trovato un’intesa sulla creazione delle Nazioni Unite.  Per non replicare le debolezze della Società delle Nazioni, che si era rivelata incapace di impedire un nuovo conflitto mondiale, la nuova organizzazione era stata concepita per essere più solida, dotata di un Consiglio di sicurezza e di cinque membri permanenti (i vincitori della guerra) che avrebbero avuto diritto di veto… CONTINUA SU REMOCONTRO:

L’Onu compie 75 anni portati con fatica – I VIDEO DEL GIUGNO 1945