TRUMP COLPA DI PUTIN, DICE LA CIA. NYT, IL BUGIARDO IN CAMPO

DI ENNIO REMONDINO

  • Il Washington Post afferma che Vladimir Putin ordinò personalmente ai suoi di “sconfiggere o almeno danneggiare Hillary Clinton, ed aiutare l’elezione del suo oppositore Donald Trump”. È il contenuto di un rapporto speciale della Cia, top secret, consegnato a Barack Obama nell’agosto 2016 e rivelato dal quotidiano americano.
  • Insegue il New York Times: ‘The liar in chief’, un bugiardo al comando. Sul quotidiano di New York Times tutte le ”palesi bugie” di Donald Trump dal giorno del suo giuramento ed insediamento alla Casa Bianca: una al giorno – si sottolinea – nei primi 40 giorni.
  • L’ultima ‘bugia’ sarebbe l’aver paventato via Twitter dell’esistenza di registrazioni dei suoi colloqui con l’ex capo dell’Fbi James Comey, salvo poi a distanza di settimane scrivere sempre su Twitter che quelle registrazioni lui non le ha. Risultato: per circa il 60% degli americani il presidente non è onesto.

Ma intanto le spie russe. La Cia avrebbe accertato il diretto coinvolgimento del presidente russo Vladimir Putin nella campagna di hackeraggio per disturbare le elezioni presidenziali Usa del 2016. Lo ri-rivela il Washington Post. Rilancio del Russiagate con poche novità e molte sottolineature del già detto… CONTINUA SU REMOCONTRO:

Trump colpa di Putin dice la Cia. NYT, il bugiardo in capo