USTICA 1980, RIVELAZIONI E DUBBI

DI ENNIO REMONDINO

La contestazione base alle ultime rivelazioni di Andrea Purgatori sul caso Ustica, la credibilità di un vice nostromo imbarcato sulla portaerei Usa Saratoga che a 37 anni di distanza si decide a raccontare di un cacciabombardiere Usa che atterra senza i missili che aveva al decollo.
L’osservazione su ‘Geopolitica Smart Due’ del generale Roberto Bernardini: «I ricordi di un marinaio che ha fatto il militare per un breve periodo e poi è passato ad altre cose. Un marinaio che non aveva nessuna visibilità sulla portaerei ma svolgeva dei servizi accessori. Basare una rivisitazione su queste testimonianze mi sembra piuttosto azzardato».
Qualcun altro ironizza, «Pensare che possa essere rilevante la testimonianza di un marinaio a bordo di una portaerei è come pensare che un caporale della guardia ci spieghi perché Napoleone nel 1812 decise di ritirarsi da Mosca»…CONTINUA A LEGGERE SU https://www.remocontro.it/2017/12/22/ustica-1980-rivelazioni-dubbi/