AUTUNNO E COVID, NON ABBASSIAMO LA GUARDIA

DI NICOLA BORZI

I due grossi focolai a Bologna e Mondragone, quello minore al San Raffaele di Roma, quello gigantesco a Guetersloh in Germania mi fanno presagire un autunno terribile. Temo molto la ripresa dei contagi e un nuovo probabile lockdown.

Per il Paese già in ginocchio sarebbe il colpo definitivo.

La situazione economica in autunno sarà difficilissima e sin d’ora sono prevedibili problemi sociali immensi. La parte più fragile della società, legata a occupazioni a basso reddito, è coinvolta in un impoverimento progressivo dal quale non riesce a uscire.

Non crediate che i problemi siano risolti. Sono stati solo posticipati da misure emergenziali di bassissima qualità.

Occorre reclamare con estrema determinazione che ogni singolo euro pubblico sia speso con attenzione e rendicontato.

Invece vedo in azione già troppi  pronti a banchettare, economicamente e politicamente, sul disastro sociale.