BRAVO ALESSANDRO GASSMAN, NOI STIAMO CON GLI ORSI

hiDI MARIO PIAZZA

Il Trentino ha un’estensione boschiva pari a 300.000 campi di calcio. In questi boschi vivono, o meglio sopravvivono, un’ottantina di orsi dei quali oltre la metà sono cuccioli.

Troppi, ha sentenziato tale Fugatti presidente leghista della regione, e vanno abbattuti. Vanno abbattuti perchè uno di loro, o forse una femmina che come ogni buona madre cercava di salvare i propri figli, ha osato disturbare la ricognizione di due cacciatori sul monte Peller, padre sessantenne e figlio trentenne, che si sono guadagnati i titoli dei giornali mettendolo in fuga e rimediando nella loro eroica impresa qualche ferita.

Troppi orsi, troppi meridionali, troppi clandestini, troppi musulmani, troppi omosessuali, troppi buonisti… La logica delle menti leghiste è sempre e soltanto quella. Troppi, perchè chi non è uguale a loro non ha il diritto di esistere, figuriamoci di disturbarli a casa loro.

E se invece a essere troppi fossero proprio loro, i leghisti?