DIEGO FUSARO

13 articoli

DI DIEGO FUSARO Non mi stancherò di ribadirlo: la cosiddetta Buona scuola promossa da Matteo Renzi si pone come momento culminante e forse definitivo del processo di dissoluzione della scuola italiana; processo portato avanti, con folle tenacia, da anni di “riforme” della scuola da interscambiabili governi di centrodestra e di centrosinistra ugualmente proni al cospetto della tendenza post-1989 alla aziendalizzazione integrale del mondo della vita. Proprio come la riforma della Costituzione distrugge la Carta costituzionale, proprio come la riforma del lavoro (pateticamente detta Jobs Act) distrugge i diritti del lavoro, […]

DI DIEGO FUSARO La neolingua capitalistica procede in modo solo apparentemente paradossale. Per un verso, inaridisce e sterilizza il lessico, in quanto impone una galassia semantica composta da un “numero chiuso” di termini il cui scopo è sempre il medesimo: glorificare i rapporti di forza sempre più asimmetrici del capitalismo liquido-finanziario e ostracizzare aprioricamente ogni possibilità di pensare e dire altrimenti. Per un altro verso, in modo apparentemente antitetico, viene arricchendosi di sintagmi e locuzioni che rinsaldano sempre più l’ordine simbolico egemonico di santificazione del nuovo ordine reale del capitalismo americano-centrico […]

DI DIEGO FUSARO Talvolta ci pensa la realtà fattuale a confutare in blocco le grandi narrazioni con cui chi occupa posizioni di dominio mira a occultare la contraddizione e a glorificare come universalmente buono l’ordine che buono è solo per i dominanti stessi. È quanto recentemente accaduto a Taranto con la tristemente nota vicenda dell’Ilva. L’aspetto positivo della scomparsa del contratto integrativo che azzera le anzianità e abbassa i salari dei dipendenti – se mai può esservene uno – è che se non altro ora è davvero inconfutabilmente chiaro l’autentico […]

DI DIEGO FUSARO Nessuno di loro – che io sappia – ha digiunato quando il “governo tecnico” guidato dall'”uomo dei mercati” Mario Monti imposto dall’Unione Europea ha varato nel 2011 il pacchetto di riforme sociali lacrime e sangue. Nessuno di loro – che io sappia – ha digiunato quando è stato abolito l’articolo 18, né quando l’Ue mandò la sua letterina per imporre a costi durissimi per il popolo l’adattamento ai parametri europei. Né, ancora, al cospetto dei giovani costretti a migrare perché impossibilitati a vivere dignitosamente in un Paese […]

DI DIEGO FUSARO Laddove la lotta tra le classi del capitalismo fordista, sia pure nella sua forma economicizzata, andava pur sempre a confliggere con i rapporti di forza dell’economia, la lotta della fase assoluta – favorita artatamente dall’odierno ordine del discorso – tra eterossessuali e omosessuali, tra immigrati e autoctoni, tra atei e credenti, tra rossi e neri, tra cristiani e islamici non li sfiora nemmeno. Di più, li nasconde, vuoi perché direttamente non li prende di mira – su tutto oggi è lecito dissentire, fuorché sul rapporto di forza […]

DI DIEGO FUSARO Il voto è la prova dell’ormai avvenuto divorzio tra le sinistre demofobiche e le masse nazionali-popolari. Che finalmente riconoscono in Merkel & co una casta che difende solo i propri interessi. Il risultato delle elezioni tedesche è la prova provata dell’ormai avvenuto divorzio tra le sinistre demofobiche e le masse nazionali-popolari: le quali masse chiedono salari, servizi e welfare state, non più Europa, più gay friendly, più immigrazione, più libera circolazione delle merci e delle persone mercificate. Le masse nazionali-popolari stanno capendo, meglio tardi che mai, che l’oligarchia finanziaria […]

DI DIEGO FUSARO Senza perifrasi edulcoranti, l’Unione Europea è un progetto ideato e realizzato dall’aristocrazia finanziaria a proprio beneficio esclusivo e, conseguentemente, in aperto antagonismo tanto con il vecchio ceto medio imprenditoriale borghese, quanto con le vecchie classi lavoratrici proletarie. I tagli lineari alla spesa pubblica per ottemperare ai vincoli dell’Unione e le manovre finanziarie e di apertura incondizionata alla competitività internazionale sono due tra le prove più lampanti dell’assetto del nuovo totalitarismo flessibile e finanziario dell’open society, che senza tregua condanna i totalitarismi passati per legittimare se stesso. È […]

DI DIEGO FUSARO La popolazione europea è oggi sottoposta a un pressante calo demografico e, insieme, è sempre più massicciamente sostituita dalle nuove masse migranti provenienti dall’Africa. In luogo dei popoli radicati e con memoria storica, con identità culturale e con coscienza mnestica dei conflitti di classe e delle conquiste sociali, prende forma una massa di schiavi post-identitari e senza coscienza di classe, umiliati, strutturalmente instabili, servili e sfruttabili senza impedimenti e a ogni condizione. Da una diversa prospettiva, mediante le pratiche della deportazione di massa che la neolingua ha […]

DI DIEGO FUSARO l signor Fiano, in gentile compagnia della signora Boldrini, ha una cosa che lo accomuna ai talebani: l’odio per i monumenti, che vorrebbe addirittura manomettere, rimuovendo la scritta “dux”. Caro Fiano, è superfluo ricordarle che manomettere un monumento storico equivale a compiere un gesto vandalico a tutti gli effetti. Lo sa, e non v’è bisogno che sia io a ricordarglielo. NON SONO MAI STATO FASCISTA. A me, sinceramente, non dà preoccupazione che lei, signor Fiano, voglia rimuovere i riferimenti al fascismo dai monumenti italiani: non sono mai […]

DI DIEGO FUSARO https://www.alganews.it Così leggiamo nello Zibaldone di Leopardi: “Quando tutto il mondo fu cittadino Romano, Roma non ebbe più cittadini; e quando cittadino Romano fu lo stesso che cosmopolita, non si amò né Roma né il mondo: l’amor patrio di Roma divenuto cosmopolita, divenne indifferente, inattivo e nullo: e quando Roma fu lo stesso che il mondo, non fu più patria di nessuno, e i cittadini romani, avendo per patria il mondo, non ebbero nessuna patria, e lo mostrarono col fatto”. Il poeta marchigiano anticipa le logiche dello […]

DI DIEGO FUSARO t https://www.alganews.it Si continua ormai da mesi a discutere, senza troppe variazioni sul tema, sul pericolo rappresentato dalla Corea del Nord e dalla sua disponibilità di armi nucleari. Il dibattito, tuttavia, per chi sappia avventurarsi al di là degli steccati del pensiero unico e del teatro delle ideologie dominanti, è intrinsecamente falso nelle sue stesse fondamenta. Provo a fare chiarezza, nel modo più semplice e diretto: sarebbe giusto e onesto chiedere alla Corea del Nord il disarmo, se il richiedente fosse esso stesso disarmato o, più realisticamente, […]

DI DIEGO FUSARO https://www.alganews.it Oggi le religioni – il Cristanesimo e l’Islam in primis – sono costantemente sotto attacco da parte dell’élite finanziaria e dei suoi circenses giornalistici, accademici e mediatici. Al di sotto della vernice nobilitante della ricerca della scientificità contro il creazionismo e della laicità contro il fanatismo si nasconde programmaticamente l’aspirazione segreta dell’economia alla distruzione di ogni etica solidaristica religiosa che riconosca nell’altro un figlio di Dio e non un competitore, ma poi anche all’annientamento di ogni senso della trascendenza e del sacro, strutturalmente incompatibile con il […]

DI DIEGO FUSARO https://www.alganews.it È ora di tornare a recuperare e a riabilitare il concetto di nazione dopo il lungo oblio che l’ha caratterizzato negli ultimi anni. Riabilitare la nazione non significa, ovviamente, voler tornare al nazionalismo: che della nazione è, semmai, un pericoloso deviamento. Il nazionalismo, infatti, è la negazione del diritto a essere nazione per le nazioni altrui. Il recupero dell’idea di nazione che qui proponiamo si pone a giusta distanza tanto dal nazionalismo, quanto dal globalismo. I quali, a una analisi non superficiale, sono opposti in correlazione […]