GIORGIO DELL’ARTI

50 articoli

DI GIORGIO DELL’ARTI  Si deve esultare per la caduta di Raqqa, la città siriana conquistata dai curdi, ma senza dimenticare l’oscuro episodio di Kirkuk dove gli iracheni hanno attaccato i loro ex alleati – proprio i curdi – occupando la città. Quegli stessi iracheni, che a suo tempo Kirkuk l’avevano persa, lasciandola in mano alle milizie islamiste dell’Isis, a cui poi proprio i curdi l’avevano ripresa nel 2014 tenendola fino ad oggi, quando la ragione politica, che non vuole i i rappresentanti di questo popolo troppo forti al tavolo delle […]

DI GIORGIO DELL’ARTI La legge di bilancio non è ancora scritta del tutto (anche se il decreto fiscale collegato è già in Gazzetta Ufficiale), ma intanto il consiglio dei ministri di ieri l’ha approvata e i giornalisti possono scriverne non più sulla base di anticipazioni, ma avendo ricevuto una risma di comunicati e ascoltato una conferenza stampa. Provvedimento principale? I 15 miliardi e 700 milioni stanziati per evitare l’aumento dell’Iva, altrimenti inevitabile per via degli accordi europei: abbiamo speso tanto negli anni passati promettendo che, se non avessimo trovato i […]

DI GIORGIO DELL’ARTI  Sei milioni e mezzo di austriaci dai 16 anni in su sono andati ieri alle urne. I risultati dicono che c’è stata una netta sterzata a destra. La Oevp, il partito dei popolari guidato da Sebastian Kurz, è stato il più votato con il 31,7% dei consensi (in base alle proiezioni su ben il 98% dei seggi), oltre sette punti in più rispetto alle ultime elezioni. Al secondo posto sono arrivati i socialdemocratici del cancelliere uscente, Christian Kern, con il 26,9%. È balzata di 5 punti la […]

DI GIORGIO DELL’ARTI  Che cosa potrà mai significare il piede finto con cui Beppe Grillo s’è presentato ieri all’hotel Forum di Roma, rifiutandosi di rispondere alle domande dell’unica giornalista presente e chiedendo anzi alla conciergerie: «In questo albergo avete portapiedi?». Ecco il mistero intorno a cui si scervelleranno oggi i giornalisti. • Lei scherza. Il piede simboleggerà il calcio in quel posto con cui i grillini s’immaginano di liquidare, prima o poi, il Rosatellum. Ieri, intanto, hanno protestato davanti a Montecitorio. I dubbi riguarderanno piuttosto i 66 deputati che, mancando […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Se in Spagna sono giorni politicamente drammatici, anche in Italia il dibattito tra i partiti è parecchio acceso. Il punto è la nuova legge elettorale che si sta votando alla Camera.  • Dobbiamo proprio parlare di legge elettorale? È un argomento noioso…  Ci tocca. Ieri a Montecitorio il governo ha incassato i primi due via libera al cosiddetto Rosatellum 2 o Rosatellum bis, dal nome del capogruppo alla Camera del Partito democratico, Rosati, un testo su cui Gentiloni martedì ha posto la questione di fiducia. Oggi terza […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Con la sua zazzera nera, un viso teso e in mano i fogli pieni di appunti e cancellature, ieri poco dopo le 19, il presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, ha preso la parola al Parlament catalano e ha detto quanto segue: «Non siamo pazzi né golpisti, siamo gente normale che chiede di poter votare. Non abbiamo niente contro gli spagnoli, ma un popolo non può essere costretto ad accettare uno status quo che non vuole: con i risultati del referendum la Catalogna ha guadagnato il diritto a […]

DI GIORGIO DELL’ARTI  Migliaia di operai dell’Ilva hanno manifestato ieri a Roma, a Taranto e in tutte le città dove hanno sede gli stabilimenti del gruppo siderurgico. Contemporaneamente, il ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ha incontrato i vertici della ArcelorMittal, la società che ha comprato l’Ilva, e li ha liquidati dopo pochi minuti, bollando come «irricevibile» il piano da loro presentato. Di fatto, Calenda ha dato ragione agli operai in piazza. • Non capisco, non si era trovata una soluzione per questa benedetta Ilva? Le faccio un brevissimo riassunto. […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Oggi ricorrono i cinquant’anni dalla morte di Ernesto Che Guevara • Ah, sì, quello delle magliette e delle spille. Appunto, il direttore mi ha chiesto di scrivere un articolo per ricordare a lei, a tutti gli smemorati e alle generazioni più giovani chi era Guevara, al di là della famosa immagine stampata su magliette, bandiere e ogni tipo di gadget che anche noi riproduciamo in trasparenza nella pagina. Partiamo dal soprannome, “el Che”: Guevara era argentino e intercalava sempre i discorsi con questa parola, «che», un termine […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Oggi vorrei parlarle di un documento di 280 pagine intitolato “Strategia per le competenze per l’Italia”, messo insieme dopo due anni di lavoro dall’Ocse, ovvero dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico. • Mi faccia capire, lei si è letto 280 pagine di un testo con un titolo così noioso? Ma no, questa ricerca è stata presentata ieri a Roma, al ministero del Tesoro, alla presenza del ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. E dice delle cose che dovrebbero interessarla e anche preoccuparla. In sostanza in questo […]

DI GIORGIO DELL’ARTI  La Commissione europea ha chiesto al Lussemburgo di recuperare 250 milioni di euro di tasse non versate da Amazon, la grande azienda statunitense di e-commerce. Nel contempo, ha deciso di trascinare davanti alla Corte europea di giustizia il governo irlandese per non avere ancora recuperato i 13 miliardi di euro di imposte dovute da Apple. Due vicende di aiuti di Stato illegittimi, triangolazioni finanziarie, tax ruling… • Piano, usa parole troppo complicate. Partiamo dal caso di Amazon.  La decisione arriva alla fine di un’indagine iniziata tre anni […]

DI GIORGIO DELL’ARTI L’uomo di Las Vegas, cioè Stephen Paddock, pensionato di anni 64, aveva nella sua stanza d’albergo 19 armi, tra fucili automatici e pistole. A casa sua, nella cittadina per pensionati ricchi che si chiama Mesquite (18 mila abitanti, vietata la residenza a chi non ha compiuto 55 anni), la polizia ne ha trovate altre 23, tra pistole e fucili. Almeno un paio dei fucili che stavano nella stanza d’albergo erano stati modificati con un aggeggio che si chiama bump-stock e che trasforma qualunque fucile in una mitragliatrice […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Da ieri la bandiera a stelle e strisce degli Stati Uniti sventola sulla Casa Bianca mestamente a mezz’asta in memoria dei 58 morti e 515 feriti di Las Vegas, dove domenica sera un uomo ha sparato dalla finestra di un albergo su una folla di 40 mila persone che stava assistendo a un concerto di musica country. Il killer si è tolto la vita poco prima che la polizia facesse irruzione nella sua stanza. È il più grave fatto di sangue nella storia americana, dopo l’eccidio dell’11 […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Siccome la polizia locale – i Mossos d’Esquadra – si è rifiutata di intervenire contro la popolazione che voleva votare, il governo ha fatto intervenire in Catalogna la polizia spagnola, che ha impedito l’accesso ad almeno 319 seggi e ha sparato proiettili di gomma contro la folla inerme. I Mossos sono indagati. Il bilancio ufficiale della giornata sarebbe di 460 feriti, 91 dei quali gravi. • Gravi quanto? In questo momento è impossibile rispondere. Trattandosi di una contrapposizione frontale tra due schieramenti, ognuno dei quali ha il […]

DI GIORGIO DELL’ARTI La storia cammina su due gambe. La prima gamba è quella dei poveri che lottano contro i ricchi per ottenere condizioni di vita migliori, e qualche volta ci riescono, e qualche altra no, ma in ogni caso, alla fine, gli assetti precedenti ne escono modificati o deformati. La seconda gamba è quella delle periferie che lottano contro il centro, per liberarsi di legacci veri o presunti che impediscono ai periferici di svilupparsi o comunque di far di testa loro. Questa seconda gamba è quella dei nostri padri […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Se scriviamo che l’organismo tecnico incaricato di vigilare sul bilancio di Roma ha bocciato il bilancio di Roma, siamo alleati dei poteri forti e persecutori preconcetti dei puri angeli grillini oppure no? • Dipende. È vero che questo organismo tecnico ha bocciato il bilancio del comune di Roma? Se è vero, lei non è un persecutore. A meno che non ci nasconda quello che pensano i grillini di questa bocciatura. Se ce lo nasconde è un persecutore. Se non ce lo nasconde, no. L’Organo di Revisione Economico-Finanziaria […]

DI GIORGIO DELL’ARTI «Trentanove anni! Un recluso! Autentico! Non esce, non vede la luce del giorno, non s’espone all’aria di Dio e non-condizionata di Chicago per mesi e mesi, per anni. In questo esatto momento, è lecito supporre, se ne sta rinchiuso in una di quelle quarantotto stanze, sotto strati e strati di moquette bianca oppure cremisi, imbacuccato, rimboccato, infasciato, avvoltolato, stipato, smozzato, cancellato da tende, drappeggi, moquette, legno chiaro, schermi, velluti, porte, campanelli, quadranti, nubiani: se ne sta lì, sessantasette chili scarsi, come il verde e tenerissimo cuore d’un […]

DI GIORGIO DELL’ARTI   Sulla faccenda Stx si discuterà parecchio, in Francia e in Italia, su chi abbia guadagnato e chi abbia perso, e Macron certamente sosterrà con i suoi che hanno vinto i francesi, mentre Gentiloni e Padoan, di qua, diranno che si tratta di una vittoria italiana. • Stiamo parlando… di che cosa? Stx… non mi ricordo niente. Ce ne siamo occupati quest’estate e adesso siamo in autunno. Capisco. Stx è una società alla foce della Loira. Costruisce navi, con il bacino più grande d’Europa, quindi con un […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Al Nord c’è la ‘ndrangheta e la retata di ieri ce lo conferma. • Passiamo da una retata all’altra. Prima i professori universitari, poi… chi hanno arrestato? Il nome più sorprendente è quello di Edoardo Mazza, sindaco di Forza Italia a Seregno, in Brianza, Lombardia. I giornali lo avevano già notato per il fatto che ogni giovedì posta su Facebook un video di dieci minuti in cui esalta la legalità e la correttezza. Dopo lo stupro di Rimini si mostrò con un paio di forbici in mano […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Una retata tra professori universitari è fatto raro, quindi lasciamo perdere per un attimo le mattane di Kim in Corea e i problemi di Angela a Berlino (i paranazisti della Afd, dopo il successo, si sono spaccati). • Retata? Retata. Sette ai domiciliari, ventidue interdetti dall’insegnamento per un anno, sette su cui il giudice deve ancora decidere. 150 perquisizioni, 59 indagati, 500 finanzieri sguinzagliati sul campo. Il più famoso tra quelli messi ai domiciliari è Guglielmo Fransoni, 53 anni, avvocato e commercialista specializzato in diritto tributario. Assisteva […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Merkel continuerà la sua carriera di Kanzlerin per altri quattro anni, ma di fatto ha perso le elezioni: il suo partito, la Democrazia cristiana tedesca o Cdu, alleata con i bavaresi della Csu, aveva il 41% nel 2013 e si trova adesso – più o meno – al 33,2 (lo spoglio è in corso). Hanno perso malamente anche i socialdemocratici, alleati di governo di Angela nella legislatura appena chiusa. Avevano il 25,7 e hanno chiuso questa partita al 20,8. Questi smottamenti sono andati a vantaggio di tutti […]

DI GIORGIO DELL’ARTI La campagna elettorale tedesca s’è chiusa mestamente. La Merkel è andata a parlare nella Marienplatz di Monaco di Baviera e ad ogni passaggio è stata subissata di fischi. Si dice che i bavaresi, cattolici, detestino la luterana Angela. In piazza c’erano dei turchi, ma sono rimasti zitti. L’avversario della Kanzlerin, cioè Martin Schulz, ha chiuso la campagna elettorale a Berlino, nella splendida, settecentesca Gendarmenmarkt. Non è andato a sentirlo quasi nessuno, tra la chiesa francese e quella tedesca della piazza non c’erano che seimila persone. Del resto, […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Oggi festa grillina a Rimini, con i contributi musicali di Giovanni Baglioni e Neja, e interventi, a partire dalle 19.25, su ambiente, energia, turismo, telecomunicazioni e informazione, sanità, banche. È parecchio interessante l’appuntamento delle 20, dedicato a telecomunicazioni e informazioni. Parlano Mirella Liuzzi e Gianluca Castaldi, cioè una deputata e un senatore. Degnissime persone, ma… • Ma? L’anno scorso parlò di telecomunicazioni e informazione Roberto Fico, napoletano, 43 anni. E anche quest’anno, fino a martedì-mercoledì, si sapeva che sul punto avrebbe preso la parola proprio Fico. Giustamente, […]

DI GIORGIO DELL’ARTI   Forse avremo una legge elettorale nuova, se l’accordo annunciato ieri tra Pd, Forza Italia, Ap e Lega non sarà sciolto anzitempo, come accaduto con il patto della scorsa primavera in cui al posto di Forza Italia c’era il Movimento 5 stelle. Il quale, stavolta, è contrarissimo e giudica la proposta «incostituzionale» e concepita col solo scopo di fermare l’ascesa altrimenti inarrestabile degli uomini e delle donne di Beppe Grillo. Contrarissimi anche quelli di Mdp. Posizione non sorprendente: finora Bersani-D’Alema hanno bocciato tutte le idee elettorali messe […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Tredici membri del governo catalano sono stati arrestati ieri per ordine del governo spagnolo. Il nome più importante è quello di Josep Maria Jové, segretario generale del dipartimento dell’Economia e numero due di Oriol Junqueras. Junqueras è il vicepresidente della Catalogna e guida il partito della Sinistra Repubblicana di Catalogna, indipendentista. Junqueras ieri ha twittato: «Stanno attaccando le istituzioni di questo paese e quindi i suoi cittadini. Non lo permetteremo». Il premier Rajoy ha risposto: «Provvedimenti inevitabili». La colpa degli imprigionati: essersi adoperati per lo svolgimento del […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Grillo, a noi cronisti, ci mangerebbe, per il gusto di poi vomitarci, come ha detto ieri uscendo dal solito albergo di Roma, infastidito dalla folla di microfoni, e gridando che siamo degli irresponsabili, perché invece di seguire il lavoro dei «nostri assessori» ci occupiamo dei topi e delle zanzare che infestano la capitale. • Non era più importante il discorso di Trump all’Onu, allora? Ne riferiamo nell’altra pagina. Quanto a Grillo, ha ragione, il suo pensiero non basterebbe per Il Fatto del Giorno se non fosse che […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Ryanair è nei guai e con Ryanair sono nei guai 400 mila persone che credevano di poter prendere l’aereo un certo giorno a una certa ora, e che invece quel certo giorno rimarranno a terra, e dovranno trovarsi un altro volo, e dare inizio a una causa contro la compagnia per recuperare i soldi del biglietto e il ristoro di eventuali danni patiti. Le azioni Ryanair ieri hanno perso in Borsa fino al 5%. • Come mai un incidente simile per una compagnia famosa per l’oculatezza della […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Matteo Salvini, il capo della Lega, all’idea che la magistratura ha sequestrato al suo partito 48 milioni, ha urlato, dal palco di Pontida: «Vadano invece a sequestrare i soldi dei mafiosi, faremo eleggere i giudici direttamente dal popolo, quando andremo al governo daremo mano libera a uomini e donne delle forze dell’ordine per darci pulizia e sicurezza». Intanto Berlusconi, dal Grand Hotel di Fiuggi, dove si stava concludendo la convention azzurra («bagno di folla»), ha a sua volta gridato: «Abbiamo subito cinque colpi di stato!». • Cioè […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Il caso Consip-Concordia-Musti-Woodcock-Scafarto-CapitanoUltimo-RenziPadre-RenziFiglio-Franceschini-IlFatto è talmente complicato che inviteremmo senz’altro il povero lettore a passare alla pagina successiva se non fosse che il medesimo caso rappresenta l’ultima tappa della guerra, mai cessata, tra magistratura e politica, con risvolti istituzionali pieni di significato sul funzionamento delle nostre istituzioni e sullo stato complessivo del Paese. E d’altra parte siamo qui da più di dieci anni perché ci viene accreditata la capacità di render trasparente quello che è oscuro, oltre tutto in poche righe, appena 4.500 battute, o giù di lì. […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Non erano passati alla Camera due mesi fa? Li ha approvati anche il Senato? No, il Senato non ha ancora cominciato ad occuparsene. È semplicemente successo che ieri 608 parlamentari alla prima legislatura hanno maturato il diritto a riscuotere questi vitalizi. Non si tratta di una pioggia d’oro: mille euro solo quando avranno compiuto 65 anni. Nonostante questo il Movimento 5 stelle ne ha fatto una questione, a Montecitorio c’è stata una conferenza stampa e, presenti i due big del partito – Luigi Di Maio e Alessandro […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Due questioni sul caso Noemi. S’è comportata bene la procura per i minorenni di Lecce quando non ha preso in considerazione le denunce della madre contro il fidanzato che le picchiava la figlia? Ha fatto bene la trasmissione Chi l’ha visto? ad annunciare in diretta ai genitori dell’assassino che Noemi era morta e il loro figlio aveva confessato? • L’assassino si direbbe molto, ma molto fuori di testa. E se quello che ha detto nell’interrogatorio di ieri è anche minimamente vero, dovrebbe essere stata parecchio fuori di […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Negli Stati Uniti il discorso del presidente sullo stato dell’unione è talmente importante che qualche volta ne abbiamo riferito persino noi. Quello del presidente dell’Unione europea, invece, ci entra in genere da un orecchio e ci esce dall’altro. E tuttavia il discorso di Juncker ieri a Strasburgo vale forse la pena… • Intanto che cosa si intende, precisamente, per «discorso sullo stato dell’unione»? Il presidente degli Stati Uniti lo pronuncia a cento giorni dal suo insediamento e poi tutti gli anni. È un’analisi generale sullo stato di […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Martina Bechini, 32 anni, ci guarda sorridente da una foto scattata vicino al marito, Filippo Meschini, cuoco, di un anno più giovane. Lui, travolto per tre chilometri dalla piena di acqua e fango, s’è salvato aggrappandosi alla fine al ramo di un albero. Il corpo di lei, privo di vita, è invece finito in un giardino privato della zona di Antignano, non distante dal rio Ardenza. L’altro disperso della terribile domenica livornese, Gianfranco Tampucci, di 67 anni, non è ancora stato trovato. Le ricerche si sono estese […]

DI GIORGIO DELL’ARTI I casi sono pochi, ma esistono: mamma e papà portano il figlioletto all’asilo, ma senza averlo vaccinato e senza aver compilato la cosiddetta «autocertificazione» («mi certifico da me») nella quale, fornendo i dati necessari, si informa la scuola che comunque l’appuntamento con la Asl è stato preso e il bambino sarà reso immune da quelle certe malattie infettive entro il prossimo 10 marzo. • Che succede in questi casi? Il piccolo viene respinto dalla scuola e i genitori devono riportarselo a casa. Anche quando le famiglie hanno […]

GIORGIO DELL’ARTI La lista dei problemi della scuola, oggi che si ricomincia, è piuttosto lunga: la faccenda dei vaccini, i professori che mancano, i costi aumentati per le famiglie, le nuove regole sugli esami, gli stage obbligatori, se si possa o non si possa portarsi il panino da casa, l’impreparazione degli studenti – specie al centro e al sud -, le nuove idee del ministro Valeria Fedeli, il liceo di quattro anni, gli abbandoni scolastici… • Non si dice «abbandoni scolastici», ma «early school leaving». Si aggiorni. Proprio ieri Gramellini […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Estate resiste e le zanzare imperversano. Ad Anzio (una spiaggia di Roma) tre persone sono risultate affette da Chikungunya. Febbre, macchie rosse sulla pelle, dolori alle articolazioni che possono durare mesi e che per essere sopportati costringono il paziente a un’immobilità assoluta. Il colpevole è una zanzara tigre (aedes albopictus). • Chiku… ehm…? Lo so, è una febbre tanto rara che gli è rimasto il nome in lingua swahili. Significa, più o meno: «ciò che contorce». È dolorosa ma di rado uccide. Scoperta negli anni Cinquanta, diffusa […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Irma, l’uragano che sta devastando le Antille, ha ucciso finora dieci o undici persone, cominciando da un bambino di due anni, travolto mercoledì ad Anguilla. Altri otto hanno perso la vita a Saint-Martin. La grande speranza del surf, Zander Venezia, di appena 16 anni, ha creduto che fosse l’occasione buona per qualche spettacolare scivolata sulle onde, ma il mare è indifferente a queste cose e lo ha sbattuto sugli scogli delle Barbados, uccidendolo. Irma soffia a 300 chilometri l’ora, e questo lo classifica tra i cicloni di […]

DI GIORGIO DELL’ARTI L’ultimo allarme viene da un pezzo pubblicato dal sito www.orbmedia.org e poi da Repubblica, che l’ha scaricato e tradotto: nell’acqua che esce dai rubinetti ci sono frammenti microscopici di plastica. • Ci sono frammenti microscopici di plastica anche nell’acqua che esce dai rubinetti italiani? Le cito l’articolo di Elena Dusi, che accompagna il pezzo americano: «Repubblica ha prelevato tre campioni di acqua dalle fontane pubbliche di Colosseo, San Pietro e piazza Navona a Roma e li ha spediti all’Irsa. Qui un metodo più sofisticato rispetto a quello usato dall’Università […]

  DI GIORGIO DELL’ARTI   Il mondo – in apparenza – non sa che fare con Kim. La riunione del consiglio di sicurezza dell’Onu s’è conclusa con un nulla di fatto, gli americani vogliono sanzioni durissime da specificare però lunedì prossimo, russi e cinesi insistono per l’apertura di un tavolo che congeli i lanci di bombe e missili nordcoreani e anche le manovre militari congiunte di Stati Uniti e Corea del Sud (peraltro concluse). Intanto da Seul si giura su un prossimo, nuovo esperimento di Kim, o un’altra bomba atomica […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Una bambina di quattro anni è morta di malaria a Brescia, e la storia è misteriosa perché la zanzara che trasmette quell’infezione in Italia non c’è e non c’è mai stata. • Non potrebbe averla infettata qualcun altro? La bimba, Sofia Zago, viveva a Trento. Salute molto cagionevole. Era in vacanza a Bibione e i medici le diagnosticarono un esordio di diabete. Era il 13 agosto. La studiano in ospedale a Portogruaro e il 16 la trasferiscono all’ospedale di Trento. Qui capiscono che il caso è grave […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Kim, il dittatore della Corea del Nord, ha fatto scoppiare una bomba H da cento chilotoni (cinque volte Hiroshima) a Punggye-ri, nella parte orientale del Paese, dove, a 700 metri sotto terra, c’è un tunnel tre metri per tre lungo un chilometro costruito apposta per far esplodere ordigni nucleari. Ne è venuto un terremoto di 6.3 gradi della scala Richter (come quello dell’Aquila, all’incirca), che s’è sentito anche nelle province cinesi prossime al confine nordcoreano: Liaoning, Jilin, Heilongjiang, Shandong. I sismografi hanno registrato, poco dopo, anche una […]

DI GIORGIO DELL’ARTI     Due dei quattro stupratori di Rimini si sono costituiti ai carabinieri di Montecchio, frazione di Vallefoglia, provincia di Pesaro Urbino. Sono minorenni e vengono dal Marocco. Hanno raccontato che anche il terzo componente del quartetto è marocchino e minorenne. Mentre l’unico maggiorenne, probabilmente il capobanda, dovrebbe essere un nigeriano. La cattura degli altri due dovrebbe essere alle viste. La coppia di Montecchio sarà portata a Rimini, perché sono i magistrati di Rimini, naturalmente, a indagare, cioè i magistrati del luogo dove è stato commesso il […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Una lunga serie di eventi descrive meglio di qualunque discorso l’ultima paranoia americana. A Chicago un comitato vuole abbattere la colonna intitolata a Italo Balbo, a Houston la statua di Colombo è stata imbrattata di sangue, a Detroit hanno ficcato in testa a Colombo un’ascia, altre manifestazioni contro lo scopritore dell’America si sono svolte a Baltimora (Maryland), Lancaster (Pennsylvania), Columbus (Ohio), San José (California). A Yonker, comune di New York, alla statua di Colombo è stata tagliata la testa. Questi attentati a monumenti italiani si accompagnano a […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Ci viene chiesto di dar conto del «disagio sociale», termine col quale si definisce elegantemente l’incazzatura generale contro i migranti, specie se di pelle nera. • Lo stupro di Rimini. Non solo. La storia dell’occupazione dello stabile di via Curtatone a Roma. La storia della sassaiola con accoltellamento di Tiburtino III a Roma. Certo, lo stupro di Rimini. E uno sciocchezzaio da avanspettacolo che s’è sviluppato intorno alle varie vicende, scoraggiante per lo stato culturale medio in cui si trova il Paese. Alla preoccupazione relativa agli immigrati […]

DI GIORGIO DELL’ARTI L’Istat dice che da dieci anni non ci sono mai stati tanti occupati come adesso. Possiamo tradurre la parola “occupati” con “gente che lavora”. Seguono grida di gioia di Renzi, che attribuisce tutto il merito al Jobs Act, capace, a suo dire, di aver creato quasi un milione di posti di lavoro. Soddisfazione più contenuta del premier Gentiloni: «c’è ancora molto da fare, ma si sentono gli effetti positivi del Jobs Act». Prudente sul ruolo del Jobs Act anche il ministro Padoan: «C’è la ripresa, lo dicono […]

DI GIORGI DELL’ARTI Estraiamo dal soporifero flusso della conferenza stampa italo-franco-tedesca di Parigi sui migranti quello che potrebbe essere importante. • Estraiamo. Al primo posto metto il neologismo «europizzare» usato dal nostro premier. Significa: il problema dei migranti deve dinventare un problema dell’Europa. Siccome Macron aveva già fatto sapere che Francia, Germania, Italia e Spagna sono d’accordo nel lavorare insieme sui flussi libici, azzardo che il nuovo verbo «europizzare» si riferisca a ungheresi, austriaci e simili che di migranti non vogliono sentir parlare. Del resto la Merkel, in un’intervista della […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Mentre scriviamo è riunito il Consiglio di sicurezza dell’Onu, convocato su richiesta di Corea del Sud, Giappone e Stati Uniti per il fatto che Kim, il dittatore della Corea del Nord, ha lanciato il diciottesimo missile dell’anno, stavolta sorvolando lo spazio aereo giapponese, un’iniziativa che secondo tutti ha superato la soglia del tollerabile. • E quindi? E quindi non lo so. Una cosa è dire che si è superata la soglia del tollerabile – perfino da parte dei pochi amici della Corea del Nord, tipo l’Indonesia – […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Basta con gli sgomberi di piazza Indipendenza, con i terremotati di qualunque parte del mondo, con gli uragani americani e la gente che si fa saltare per aria, basta basta basta. • Quindi? Ho bisogno di mondanità. Senta qui, notizia di ieri: Renee Sutton sposa Eliot Cohen, per la cerimonia vengono a Monopoli di Bari, spiaggia di Santo Stefano, chiusa apposta per le nozze. Stanziamento previsto per i festeggiamenti: 25 milioni di dollari, diconsi 25 milioni di dollari, cifra non confermata ma a cui voglio credere. Il […]

DI GIORGIO DELL’ARTI   L’economia del mondo, dicono tutti quelli che se ne intendono, va alla grande. Lo aveva già fatto sapere l’Ocse qualche giorno fa, lo ha ribadito Mario Draghi ieri al meeting di banchieri centrali, ministri delle finanze, accademici ed economisti riuniti a Jackson Hole, nello Wyoming. L’Ocse monitora le 45 economie più importanti del mondo e per la prima volta ha constatato che nel 2017 avanzano tutte. Persino la Grecia dovrebbe chiudere l’anno con un +1%. Draghi ha confermato. I sottintesi di questo dato sono almeno due: […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Gli incidenti di piazza Indipendenza sono forse una piccola cosa rispetto alle tragedie del mondo. Però la piazza Indipendenza di cui parliamo è quella che sta al centro di Roma, a pochi passi dalla stazione Termini, e Roma ogni giorno di più si configura come una piaga del Paese, piaga purulenta e all’apparenza impossibile da risanare, fatta marcire dalle giunte degli ultimi vent’anni, con l’eccezione forse del solo Ignazio Marino, e guardata adesso con sgomento dagli amministratori attuali, i quali ogni giorno che passa mostrano di non […]

DI GIORGIO DELL’ARTI Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca – una delle figure forti del Partito democratico – nega che vi sia una connessione tra i crolli del terremoto di Ischia e l’abusivismo edilizio. Ha detto questo: «Se rimaniamo ai fatti, i fatti ci dicono che il ragionamento fatto sull’abusivismo edilizio non c’entra assolutamente niente con il crollo che c’è stato, che è un crollo che riguarda un edificio vecchio di inizio secolo. Quindi, se lei mi chiede se c’è una connessione fra immobili abusivi realizzati nei venticinque anni […]